Amministrazione

Il Sindaco

come il Vicesindaco e il Consiglio comunale, è eletto dai cittadini a suffragio universale e diretto. E’ l’organo responsabile dell’amministrazione del Comune, rappresenta l’ente, sovrintende al funzionamento dei servizi e degli uffici e ne nomina i responsabili. Può adottare, in caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica, provvedimenti urgenti per preservare l’incolumità dei cittadini. Egli inoltre sovrintende alle funzioni statali e regionali che la legge attribuisce al Comune.

La Giunta comunale

è l'organo di governo del Comune, è presieduta dal Sindaco ed è composta da un numero di assessori variabile in relazione alla popolazione del Comune.
La Giunta collabora con il Sindaco nell'amministrazione del Comune e nell'attuazione degli indirizzi generali e politico – amministrativi del Consiglio, nei confronti del quale svolge attività propositiva e di impulso. Svolge una funzione di indirizzo, vigilanza e controllo politico amministrativo, non rientrando tra le sue competenze la funzione gestionale (salvo casi eccezionali di delega effettuata dal Sindaco nell'ambito delle sue competenze).

Il Consiglio comunale

è l'organo rappresentativo dell'intera comunità. Esso determina l'indirizzo e il controllo politico amministrativo, ha autonomia organizzativa, funzionale e gestionale (art. 36, Statuto Comunale).
Il Consiglio ha competenza esclusiva per l'adozione di atti fondamentali per la vita dell'Ente, quali: Statuti dell'Ente e delle aziende speciali, regolamenti, programmi, relazioni previsionali e programmatiche, piani finanziari, bilanci annuali e pluriennali e relative variazioni, programmi triennali ed elenco annuale dei lavori pubblici, convenzioni (art. 42, D. Lgs. n. 267/2000).

Programma e relazioni

La relazione di inizio e fine mandato, è predisposta dal responsabile del servizio finanziario o dal segretario generale, ed è sottoscritta dal sindaco rispettivamente entro il novantesimo giorno dall'inizio del mandato e non oltre il novantesimo giorno antecedente la data di scadenza del mandato.
Uno strumento di rendicontazione che crea un rapporto nuovo con il territorio e contribuisce in modo efficace a migliorare l’immagine dell'ente.


Statuto e regolamenti

Lo Statuto comunale è l'atto fondamentale del Comune: attraverso di esso sono stabilite le norme, fra l'altro, per il funzionamento e l'organizzazione dell'ente, le competenze dei suoi organi, l'ordinamento degli uffici e dei servizi pubblici, l'accesso dei cittadini alle informazioni e ai procedimenti amministrativi. Rappresenta il mezzo, assieme ai regolamenti, col quale il Comune esercita la propria autonomia normativa.

I Comuni hanno potestà regolamentare in ordine alla disciplina dell'organizzazione e dello svolgimento delle funzioni loro attribuite (art. 117 della Costituzione), nel rispetto dei principi sanciti dalla legge e dallo Statuto.

I regolamenti comunali sono, di regola, approvati con atto del Consiglio Comunale, a maggioranza semplice, vengono pubblicati all'Albo Pretorio e divengono esecutivi al quindicesimo giorno (art. 10, Disposizioni sulla legge in generale).

Trasparenza

In queste pagine saranno pubblicati, raggruppati secondo le indicazioni di legge, documenti, informazioni e dati concernenti l'organizzazione dell'amministrazione, le sue attività e le relative modalità di realizzazione. ( Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n.33 - Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni - pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 80 in data 05/04/2013 - in vigore dal 20/04/2013).

URP - uffici e contatti

L'Ufficio Relazioni con il Pubblico U.R.P. è un servizio di comunicazione ed ascolto ... per semplificare e favorire i rapporti tra i cittadini e il Comune.

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Clicca qui prima di proseguire...